I parchi avventura più celebri. Parte 1

Quando si parla di parchi avventura, normalmente la gente si immagina sport estremi e peripezie mirabolanti. In realtà la gran parte dei parchi avventura mette a disposizione dei visitatori differenti tipologie di percorsi in ordine crescente di difficoltà. Solitamente sono disponibili itinerari per bambini (dai sei anni in su) fino a percorsi dedicati agli adulti e in alcuni casi anche alle persone anziane. Ogni attività si svolge garantendo la completa sicurezza e mettendo a disposizione un corso introduttivo di addestramento. Non mancherà ovviamente del personale certificato e specializzato, così come le attrezzature necessarie a garantire la sicurezza in ogni momento durante lo svolgimento di percorsi. Anche nei momenti più complicati, non ci sarà mai un vero rischio di cadere a terra.

Iniziamo a dare uno sguardo in Trentino

Il Trentino è una delle regioni più belle d’Italia e l’Acropark Rio Cent  è sicuramente un’attrazione che vale la pena visitare se si passa da Centa San Nicolò, nei pressi della provincia di Trento, in alta Val Sugana. Si tratta di un parco avventura sul fiume che mette a disposizione dei visitatori differenti itinerari differenziati secondo la difficoltà. Tra questi ce ne sono tre dedicati ai bambini e uno davvero impegnativo e dedicato ai più temerari, chiamato “Braves only” (solo per audaci). Una delle caratteristiche principali di questo parco è la lunga teleferica che permette di passare sopra il fiume Centa, chiudendo in bellezza un itinerario davvero straordinario.

Per trovare un parco similare bisogna spostarsi nell’altopiano di Asiago, nella provincia di Vicenza, a Roana. All’interno di questo parco sarà possibile sfruttare cinque differenti percorsi identificati da una difficoltà crescente. Il principale di questi itinerari permette di seguire una serie di teleferiche per una lunghezza complessiva di 350m, e completando il percorso si potrà spiccare un vero e proprio “volo”  sopra il laghetto Lonoba.  Un’esperienza davvero unica!

Ora facciamo una tappa in Lombardia

Il parco avventura Aerobosco è situato nel piccolo paesino di Bema, nella provincia di Sondrio, incastonato sul crinale che divide la Valle di Albaredo da quella di Gerola. Si tratta di un luogo davvero sperso tra le montagne, un centro di piccole dimensioni che sta però divenendo un luogo di ritrovo degli appassionati della montagna. Basti pensare che da parecchio tempo, all’interno di questa struttura è presente l’unica ‘zip line’ utilizzabile nella parte settentrionale della Penisola. Un modo ideale di ‘volare’ sospesi a mezz’aria, ma in completa sicurezza, attraversando la valle in un sol fiato.

Il parco mette a disposizione quattro differenti itinerari, tre destinati ai ragazzi e agli adulti, e uno per I bambini. Ogni percorso si snoda all’interno di un panorama completamente immerso nella natura. Per chi non si accontenta solamente di un parco avventura, sarà possibile trovare svariate attività per passare un fine settimana all’insegna dell’avventura. Non mancheranno opzioni legate all’equitazione, giri in canoa e rafting. Per coloro che desiderano rilassarsi, sarà ovviamente possibile assaporare le pietanze locali (senza dimenticare i pizzoccheri della Valtellina) e la grande varietà di alcolici che hanno reso celebre questo territorio.

Passando a Livigno, dall’altro lato della provincia di Sondrio, è possibile visitare i sei itinerari del Larix Park. Questi sono caratterizzati da differenti difficoltà che implicano una differente altezza dal suolo. Tutti i percorsi sono ambientati in uno splendido bosco costellato di larici. Un luogo mistico e dal profumo incantato.

Grotte di Frasassi

Avventura italiana